Iturbe al Torino alla ricerca di se stesso.

http://www.gazzetta.it/calcio/fantanews/14-10-2014/torna-serie-a-probabili-formazioni-7a-giornata-90741625390.shtml

http://www.gazzetta.it/calcio/fantanews/14-10-2014/torna-serie-a-probabili-formazioni-7a-giornata-90741625390.shtml

Classe 93′, argentino di Buenos Aires ma nazionale paraguayo, Manuel Iturbe sbarca a Torino, sponda Granata.

Dopo aver giocato nel Cerro Porteño , nel River Plate e nel Porto, dove ha disatteso le aspettative, sbarca in Italia, precisamente a Verona, sponda Hellas, risultando determinante ,insieme a Luca Toni, per l’ottimo campionato dei giallo blu con 33 presenze condite da 8 goal e 4 assist.

 

Stagione 2012/2013

Stagione 2012/2013

 

Nell’estate seguente è oggetto di contesa nel mercato tra Juventus e Roma, con i giallo rossi ad avere la meglio e aggiudicarsi le sue prestazioni sborsando all’Hellas 24,50 milioni di €.

Nella capitale Iturbe però non conferma quanto fatto vedere nella città di Romeo e Giulietta e, in 3 stagioni, raccoglie solo 44 presenze (24 da subentrante) segnando solo 3 goal, uno dei quali ricordato dai tifosi giallo rossi perchè decisivo per la vittoria in un derby.

 

 

Nel frattempo la Roma, per cercare di recuperare il ragazzo, lo ha mandato in prestito in Premier League, al Bournemouth, ma l’esperienza è stata a dir poco disastrosa con 2 presenze, entrambe da subentrante, per miseri 56′ di gioco. Dopo 6 mesi ha lasciato il sud dell’Inghilterra ed è tornato a Trigoria.

 

2

Rendimento nel Verona e nella Roma (dal 2013/2014 al gennaio 2016/2017)

 

Ora l’opportunità della rinascita gliela offre il Torino di Sinisa Mihajlovic, acquistandolo in questa sessione di mercato.

I Granata esprimono un gioco che esalta gli esterni come Iturbe (Alessio Cerci, Iago Falque, Adem Ljajic) e puntano a recuperare il talento argentino/paraguayo  che, se tornasse ai livelli di Verora e River, apporterebbe quel contributo necessario per permettere al Torino di lottare concretamente per qualificarsi alla prossima Europa League.

Nizzotti Roberto

FONTE DATI: www.whoscored.com ; www.transfermarkt.it

VIDEO: https://www.youtube.com/watch?v=_V3G9dlu47E

 

Iturbe Vs El Shaarawy

Juan Manuel Iturbe , arrivato a Roma nell’estate del 2014 con i crismi del colpo di mercato, ha fallito, con la maglia giallorossa, la conferma di quanto fatto a Verona la stagione precedente, ed ora cerca riscatto con il Bournmouth in Premier League.

I giallorossi, per sotituirlo, stanno scandagliando le occasioni che il mercato di gennaio può riservare, e tra queste spunta, con sempre più insistenza, il nome di Strephan El Shaarawy.

Il “Faraone” non ha convinto pienamente Jardim e i dirigenti del Monaco che non faranno valere il diritto di riscatto che sarebbe scattato dalle 25 presenze in avanti.

Fino ad ora El Shaarawy ha giocato il doppio delle partite ( 14 a 7 ) rispetto a Iturbe, subentrando nel 57% delle partite , mentre l’argentino è partito dalla panchina nel 71% delle gare.

Anche nella precisione dei passaggi spicca il “Faraone” con l’85% di media di passaggi corretti, contro il 69% di Iturbe.

Paragonando poi l’ultima gara giocata quasi per intero dai due attaccanti ( 88 minuti per entrambi ) si evince come sia stato più incisivo l’attaccante del Monaco, entrando molto di più nel vivo della manovra e raggiungendo una precisione di passaggi del 74 %, mentre Iturbe è risultato quasi avulso, confermando il dato del 69% di passaggi completati .

Guardando le zone d’azione di entrambi, si può notare come sia Iturbe questa volta a distinguersi, dimostrando una maggior propensione a rientrare in difesa, mentre l’italiano tende a non indietreggiare oltre la metà campo.

Se El Shaarawi dovesse arrivare alla Roma per sostituire Iturbe, Garcia troverebbe un giocatore molto più incisivo nella manovra d’attacco, pericoloso nel gioco di rimessa che attua la squadra giallorossa , ma poerderebbe in fase di copertura, aspetto che non mancava all’argentino.

Nizzotti Roberto

fonte dati : www.squawka.com – dati Opta

 

image

image

image

image

image

image