JUVENTUS-PESCARA: Breve analisi sulla squadra guidata da Massimo Oddo.

35

Dopo la sosta delle nazionali torna il campionato con la 13a giornata di Serie A che vedrà la Juventus affrontare , in casa, il Pescara di Massimo Oddo, terzultimo in classifica con soli 7 punti, frutto di 1 vittoria, 4 pareggi e 7 sconfitte .

I goal segnati dagli abruzzesi sono stati 7 (0,6 a partita) mentre 22 sono quelli subiti (1,8 a partita), dati che denotano una certa vulnerabilità a livello difensivo. Nelle ultime 3 gare giocate il Pescara ha sempre perso, segnando 0 goal e subendone 5, con 9 occasione create di media a partita (11 la media stagionale) e con una precisione al tiro del 41% (14 tiri di media), attuando un’idea di gioco offensiva (il Pescara, nelle ultime 3 gare, ha giocato il 48% del tempo nella metà campo avversaria), con la squadra predisposta al controllo della palla (50% di possesso palla medio stagionale, 51% nelle ultime 3 gare) e dotata di buona tecnica (82% di media nella precisione nei passaggi, 80% nelle ultime 3 gare)

Questa proposta di gioco non sempre è supportata da un adeguato equilibrio tattico, il che la espone a transizioni positive avversarie che, con gli spazi a disposizione, si convertono molto spesso in goal.

Le distanze in campo non sono sempre ottimali e questo permette all’avversario di attaccare lo spazio e, se lo fa velocemente, di crearsi concrete occasioni da goal.

1

2

Restando all’idea calcistica del Pescara è da evidenziare come una squadra che pressa e chiude bene le linee di passaggio possa mettere in difficoltà gli abruzzesi nella prima fase della costruzione della manovra. Nell’ultima gara l’Empoli lo ha fatto molto bene intercettando, con questo atteggiamento, un pallone sulla ¾ e riuscendo a concretizzare in goal la riconquista della sfera.

5

Finora il Pescara non ha cambiato atteggiamento nelle 12 sfide giocate, anche se quella dello Stadium potrebbe portare Massimo Oddo ad impostare i 90 minuti sull’attesa dell’avversario e sulle ripartenze.

La Juventus dovrà stare molto attenta a non lasciare troppi spazi ai giocatori del Pescara, abili tecnicamente e negli scambi stretti, riducendo al minimo gli errori tecnici soprattutto a centrocampo per evitare di permettere facili transizioni positive .

4

La velocità di manovra della squadra di Allegri dovrà essere sostenuta per riuscire ad approfittare al massimo delle occasioni che la difesa pescarese concede per riuscire a portare a casa la vittoria in una gara che, nonostante tutto, visto anche il ritorno dalla sosta per le nazionali, è tutt’altro che facile.

NIZZOTTI ROBERTO

FONTE DATI: www.squawka.com (Dati Opta)

IMMAGINI: https://www.youtube.com/watch?v=esDD5TfO0Wo