FIORENTINA – JUVENTUS: PRE MATCH

 

http://firenze.repubblica.it/sport/2016/04/24/foto/fiorentina-juve_l_incontro_fra_sousa_e_allegri-138385027/1/#1

http://firenze.repubblica.it/sport/2016/04/24/foto/fiorentina-juve_l_incontro_fra_sousa_e_allegri-138385027/1/#1

 

Domenica, ore 20:45, all’Artemio Franchi di Firenze andrà in scena la prima giornata di ritorno, con Fiorentina e Juventus che si affronteranno in un classico della Serie A.

La squadra guidata da Pualo Sousa arriva allo scontro con i bianconeri occupando la 9a posizione in classifica con 27 frutto di 7 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte con 28 goal fatti (1.5 p.p.) e 24 subiti (1.3 p.p.).

Il rendimento tra le mura amiche è stato di 4 vittorie e 5 pareggi, mantenendo quindi fin’ora l’imbattibilità casalinga, con 11 goal fatti (1.2 p.p.) e 7 subiti (0.7 p.p.)

Considerando le ultime 6 giornate la Fiorentina, considerando le partite giocate in casa e trasferta, ha vinto 2 partite, perse 3 e pareggiata 1, segnando 10 goal (1.6 p.p.) e subendone 13 (2.1 p.p.), Spicca il valore dei 2.1 goal subiti a gara che,  paragonato alla media stagionale di 1.3, denota una tenuta difensiva non ottimale.

Analizzando sempre le ultime 6 gare giocate dalla Viola, questa volta solo in casa, il rendimento è di 4 pareggi e 2 vittorie con 9 goal segnati (1.5 p.p.) e 7 goal subiti (1.16 p.p.), con quest’ultimo valore in aumento rispetto alla media stagionale, sempre in casa, di 0.7 goal subiti.

Il modulo utilizzato solitamente da Paulo Sousa è il 3-4-2-1, messo in campo in 8 partite e che ha fruttato 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il secondo modulo più utilizzato è stato il 4-2-3-1, visto in 6 gare delle quali 3 vinte e 3 pareggiate. In altre due occasioni il tecnico portoghese ha schierato la Fiorentina una volta con il 4-4-2 (vittoria a Cagliari) e con il 4-3-2-1 (sconfitta contro l’Inter).

Disposizione della Fiorentina contro il Napoli nell'ultima partita giocata.

Disposizione della Fiorentina contro il Napoli nell’ultima partita giocata.

 

Nell’ultima gara giocata in casa contro il Napoli la Viola ha messo in evidenza aspetti negativi (fase difensiva) e positivi come le transizioni positive, con Bernardeschi sugli scudi (16 presenze da titolare in serie A con 9 goal segnati e  2 assist), e la forza mentale per poter reagire immediatamente al goal subito, tutti elementi che Massimiliano Allegri sicuramente terrà in considerazione nel preparare la sua squadra.

 

La Fiorentina difende in blocco la zona centrale del campo, lasciando scoperte le corsie.

La Fiorentina difende in blocco la zona centrale del campo, lasciando scoperte le corsie.

 

85

La costruzione della manovra viola avviene sempre dai difensori che, se pressati, possono andare in difficoltà. In questa immagine il pressing che ha portato all’errore e al goal di Mertens.

 

86

Molto pericolosa la Fiorentina nelle transizioni positive, che porta con velocità e precisione. Bernardeschi parte sempe abbastanza centrale per poi allargarsi e sfruttare la sovrapposizione di Olivera e il movimento di Kalinic, bravo a portare via l’uomo .

 

87

Sempre esempio di transizione positiva, con gli stessi movimenti che vengono ripetuti alla perfezione, meccanici, e portano al momentaneo vantaggio.

 

88

Nonostante avesse superiorità numerica in area di rigore (7 vs 4) le disattenzioni difensive hanno condannato la Fiorentina. In questo caso rigore provocato su Mertens e pareggio Napoli a tempo scaduto.

 

Fiorentina-Juventus si preannuncia una partita spettacolare e dai molti spunti tattici, come spesso è stata.

Nizzotti Roberto.

IMMAGINI: https://www.youtube.com/watch?v=AT17Z1WnxDo

DATI: https://it.whoscored.com/Home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*