Chievo Verona: Breve analisi.

 

https://www.youtube.com/watch?v=cIfsfxW8tMc

https://www.youtube.com/watch?v=cIfsfxW8tMc

 

Il Chievo Verona, ultima avversaria della Juve prima della sosta, arriva allo scontro con i Campioni d’Italia con una serie di 4 partite senza vittorie (2 sconfitte e 2 pareggi), dopo aver inanellato 14 punti nelle prime 7 gare (4 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte).

Nell’ultima gara giocata al Bentegodi, pareggiata 1-1 con il Bologna, la squadra diretta da Rolando Maran ha tirato 11 volte, 8 dall’interno dei 16 metri, con una percentuale di precisione al tiro del 43 % (41% nelle ultime 4, media del 44% in stagione) e creando 7 occasioni da rete (7 key pass / media nelle ultime 4 gare 8 per gara).

Restando sul reparto offensivo, in stagione i goal segnati dal Chievo sono stati 11, 4 da calci piazzati (36%) dei quali 3 da corner e 1 su punizione diretta (Birsa, è lo specialista nel fondamentale), mentre i goal subiti sono stati 12 (1,09 a gara). Dei marcatori clivensi il leader è proprio Birsa, autore di 3 reti, seguito da Castro con 2.

In casa il Chievo ha sempre segnato (7 goal) subendone 6 (1,2 a gara),

La precisione nei passaggi è stata dell’ 80% (media ultime 4 gare 79% /media stagionale 80%) con un possesso palla del 53% (51% nelle ultime 4 gare, 49% stagionale) con uno sviluppo del gioco che è stato maggiore sulla fascia destra (24% contro il Bologna, media nelle ultime 4 gare del 23,5% contro il 20% sulla sinistra).

Il Chievo ha poi giocato maggiormente nella propria metà campo, facendo registrare una media del 55% nelle ultime 4 gare, contro il 45% di gioco nella metà campo offensiva. Contro la Juve è molto probabile che questo dato subisca un incremento riguardo l’utilizzo della propria metà campo.

La formazione spesso utilizzata da Mr.Maran è il 4-3-1-2, con Birsa e De Guzman che si alternano alle spalle della coppia di attaccanti formata da solitamente da Inglese e Meggiorini, con Floro Flores pronto a subentrare.

Viste le difficoltà che la Juve continua a mostrare quando affronta squadre che si chiudono e che attuano un’ottima e ordinata fase difensiva, la soluzione per avere la meglio dei veronesi sarà avere pazienza nella gestione del pallone , evitando di perdere il pallone per evitare le conseguenti transizioni positive del Chievo. Inoltre sarà fondamentale che la sfera viaggi a una velocità sostenuta così da poter muovere la fase difensiva clivense e sfruttare gli spazi che il movimento andrà a creare.

Di seguito due frame della gara giocata contro il Bologna, l’ultima, cronologicamente parlando, al Bentegodi , dove si evidenziano la fase difensiva e l’abilità nelle ripartenze.

32

 

31

NIZZOTTI ROBERTO

FONTE DATI: www.squawka.com

IMMAGINI: https://www.youtube.com/watch?v=cIfsfxW8tMc